Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

Canale Pietro

 
Pietro Simone Canale è nato a Palermo il 7 giugno 1985.
Ha conseguito la laurea triennale in Scienze Storiche nell’a.a. 2006-2007, con una tesi in storia contemporanea dal titolo L’eco della legislazione razziale fascista in Sicilia, e la laurea specialistica in Storia Europea della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Palermo nell’a.a. 2009-2010, discutendo una tesi in storia economica dal titolo La Suprema Giunta delle Dogane (1786-1813).
Ha conseguito il titolo di master universitario di II livello in “Libro, documento e patrimonio antropologico. Conservazione, catalogazione, fruizione” dell’Università degli Studi di Palermo e in collaborazione con l’Officina di Studi Medievali, nell’anno accademico 2011-2012. Ha frequentato l’ultimo anno della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Palermo, conseguendo il diploma nell’a.a. 2007-2008. Ha pubblicato per la e-review «Mediaeval Sophia», Biblioteche USIS. Un'American library a Palermo nel n. 14 (2013).
 
Progetto di ricerca
La Suprema Giunta delle Dogane: politica, amministrazione ed economia in Sicilia tra XVIII e XIX secolo
Il progetto di ricerca nasce dall'esigenza di ricostruire la vicenda storico-istituzionale della Suprema Giunta delle Dogane, istituzione borbonica attiva in Sicilia tra il 1786 e il 1813, e lo stato della gestione delle dogane marittime siciliane. La giunta è istituita per elaborare un piano di riforma doganale, che comprenda la compilazione di una tariffa daziaria, l'abolizione degli istituti di franchigia, il recupero delle dogane alienate o concesse nel corso dei secoli precedenti. 
Lo studio del fondo archivistico della giunta, conservato presso l'Archivio di Stato di Palermo è di fondamentale importanza per comprendere il ruolo dello Stato e dell'amministrazione nell'economia siciliana di fine XVIII e inizio XIX secolo.