Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

Luca Antonazzo

 

Note biografiche

Nato ad Aprilia (LT) nel 1985, consegue la laurea magistrale in Sociologia e Ricerca Sociale presso l’Università del salento con votazione finale di 110 e lode. Prima di venire ammesso al corso di dottorato in Human and Social Sciences, collabora con il CERES – Centro di Ricerche Economiche e Sociali di Roma, nell’ambito di partenariati internazionali, afferenti al programma Leonardo da Vinci – TOI, volti a studiare lo stato dell’arte e l’impatto del Sistema Europeo di Crediti per l’Istruzione e Formazione Professionale (ECVET) sul mercato del lavoro.  
 
Born in Aprilia (LT) in 1985, he earned his Master’s degree magna cum laude in Sociology and Social Research at the University of Salento. Before being admitted to the Ph.D. program in Human and Social Sciences, he has been working as a collaborator for CERES, a center for social and economical research set in Rome, as part of several international partnerships related to the Leonardo da Vinci – TOI programme, aimed at studying the state of the art and the impact of the European Credit System for Vocational Education and Training (ECVET) on the labour market.
Curriculum di riferimento:Euro-Mediterranean Studies
 
Progetto di ricerca
Il caso delle fabbriche recuperate in Europa meridionale come strategia di resilienza/resistenza sociale nella prospettiva della alter/new economy e della teoria dei movimenti sociali.

Tutor:Prof. Fabio de Nardis, Università del Salento
Co-tutor: Prof.ssa Francesca Forno, Università di Bergamo

Descrizione progetto
Obiettivo della ricerca è indagare il caso delle fabbriche recuperate, fenomeno nato in Argentina nei primi anni duemila ed estesosi in Europa in seguito alla crisi del 2008, quale specifica strategia di resilienza socio-economica legata al fenomeno denominato Alter/New Economy, e valutare, in prospettiva comparata a livello sud-europeo, se possano essere riconosciute le condizioni per inquadrare tali pratiche nel più ampio framework degli studi sui nuovi movimenti sociali.
 
The aim of the research is to investigate the case of recovered factories, a phenomenon born in Argentina in the early years of this decade and which has expanded in Europe following the crisis of 2008, as a specific socio-economic resilience strategy linked to the phenomenon called Alter/New Economy. The research will evaluate, in a comparative perspective at South European level, if there could be recognized the conditions to frame such practices in the broader framework of the new social movements studies.
Parole chiave:Resilienza sociale, social movements, crisi economica,  mutamento sociale, democratization.
Settori ERC (Europ.ResearchCouncil)
SH2_1,  SH2_7, SH2_8