Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

 

GIGLIOTTI DOMENICO 

Note biografiche

  • Laurea triennale in Lingue e letterature straniere con tesi dal titolo “Le collettività contadine durante la guerra civile spagnola”(Storia);
  • Laurea specialistica in Scienze della comunicazione, con tesi in Sociologia dei nuovi media “Internet come piattaforma per la politica dal basso: contestualizzazione, opportunità e limiti” (Sociologia dei nuovi media);
  • Master di I livello in Marketing management

(Titoli conseguiti all'Università di Pisa)

  • Bachelor Degree in foreign languages with final grade 98/110. Dissertation title: The collective farms during the Spain Revolution (History)
  • Master's Degree in Communication Science, final grade 110/110 cum Laude. Dissertation title: “Internet as a platform for grassroots democracy: contextualization, opportunities and limits” (Sociology of new media)
  • MBA post-grad in Marketing management

Curriculum: Euro-Mediterraean Studies

Progetto di ricerca
Community hub and empowerment of places

Tutor: Prof.ssa Sarah Siciliano

Descrizione del progetto

La ricerca vuole attivare un meccanismo di ascolto strategico per ripensare il motore di sviluppo sostenibile  focalizzato sui beni comuni e su pratiche innovative, capaci di stimolare e fare dialogare le varie istanze del territorio, a partire dal caso di studio di due aziende speculari con sede a Ostuni e Tirana. In particolare, si vuole confutare scientificamente lo schema culturale fondato sull’ethos della delega, che legittima «forme di feudalizzazione della politica e delle istituzioni basate sullo scambio tra fedeltà e protezione». La metodologia d’indagine si avvarrà di diverse tecniche di analisi sociologica: dall'intervista in profondità al focus group.

This research aims at activate a strategial monitoring in order to rethink a sustainable development focused on common goods and innovative practices, able to stimulate and create a dialogue between the different stakeholders within the same territory by starting from the cases study of two specular firms placed in Ostuni (Italy) and Tirana (Albania). In particular we aim at contest scientifically the cultural model of delegation, which legitimates «forms of feudalism of politics and institutions based on the exchange between loyalty and protection». Methodology will use different techniques of sociological analyses: from interview to focus groups.

Parole chiave 
Smart communities, comunità, Global Compact, empowerment, beni comuni, sviluppo sostenibile, responsabilità sociale, diritti umani, Human rights

Settori disciplinari
SH1, SH2, SH3