Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

Giacomo Marzoli

 

 Note biografiche

Laurea in Storia (Università degli Studi dell’Aquila) 
Laurea Specialistica in Storia Moderna e Contemporanea (Università degli Studi di Padova)
Laurea in Teologia (Facoltà Valdese di Teologia, Roma)
BA in History (University of L’Aquila)
MA in Modern and Contemporary History (University of Padua)
MA in Theology (Waldensian Faculty of Theology, Rome)

Curriculum di riferimento 
Scienze Storiche e Geografiche

Progetto di ricerca

I selvaggi americani e la «disputa» sul Nuovo Mondo nell’Illuminismo italiano 
The american savages and the «dispute» on New World in the italian Enlightenment

Tutor: Roberto Martucci, Professore I Fascia (Ordinario), Università del Salento, Lecce 
Vitantonio Gioia, Professore I Fascia (Ordinario), Università del Salento, Lecce

Descrizione progetto

Il progetto si pone l’obiettivo di ricostruire il ruolo svolto dall’Illuminismo italiano in merito alla questione relativa ai selvaggi americani (e al Nuovo Mondo), che durante il Settecento assunse i connotati di una vera e propria «disputa». Due furono le tesi che si andarono ad affermare e a contrapporre nelle meditazioni dell’Europa del XVIII secolo (soprattutto di Francia, Inghilterra, Spagna, Olanda): da una parte, il «paradigma degenerativo» (etnocentrismo antiamericano), e dall’altra parte, il mito del «buon selvaggio» (primitivismo). Un sondaggio di numerosi testi della cultura dei Lumi italiana prova, tuttavia, che il selvaggio non viene accolto né secondo schemi  etnocentrici (di matrice buffon-depauwiana), né secondo schemi primitivistici (di matrice rousseauiana). Si prediligono, piuttosto, le società avanzate come quella incaica che incarna un autentico mito, o meglio un’utopia. Capire il perché e le ragioni storiche, culturali, politiche e sociali di tale scelta è oggetto di indagine del presente progetto.

 

The project aims at reconstructing the role played by the italian Enlightenment on the issue of the american savages (and the New World), that during the Eighteenth century took on the characteristics of a real «dispute». Two were the theses that went to state and to oppose in the meditations of Europe of XVIII century (especially in France, England, Spain, Netherlands): on the one hand, the «degenerative paradigm» (antiamerican ethnocentrism), and on the other hand, the myth of the «noble savage» (primitivism). A survey of numerous works of the italian Enlightenment culture tests, however, that the savage is not accepted neither according to ethnocentric schemes (of buffon-depauwian origin), nor according to primitivistic schemes (of rousseauian origin). They rather prefer the advanced societies like the Inca that embodies a true myth, or better a utopia. Understand why and the historical, cultural, political and social reasons of this choice is the subject of the present project

Parole chiave

Illuminismo Italiano, Illuminismo Europeo, Americhe, Disputa sul Nuovo Mondo, Selvaggi Americani
Italian Enlightenment, European Enlightenment, Americas, Dispute on New World, American Savages

Settori disciplinari

SH4_10 Philosophy, History of Philosophy 
SH6_5 Modern and Contemporary History
SH6_6 Colonial History, Entangled Histories, Global History
SH6_9 History of Ideas, Intellectual History